Quanto amore durante il royal wedding di Meghan e Harry

Come tantissime persone in Italia e in Europa (forse anche nel mondo?), sabato scorso abbiamo (sì, ABBIAMO) seguito il royal wedding di Meghan e Harry in diretta su Real Time (con la cronaca di, tra gli altri, Enzo Miccio). Questo matrimonio è diventato in realtà un evento mediatico ma questo non ha impedito la commozione di vedere una coppia davvero innamorata.

Seguendo il matrimonio reale ho pensato che effettivamente alcuni aspetti del matrimonio riguardano spesso la cultura, la tradizione oppure semplicemente il modo di essere e di pensare degli sposi.

Anche quando abbiamo organizzato il nostro, mio padre ci ha sempre consigliato di fare le scelte che noi ritenevamo opportune e che ci avrebbero resi felici, perché “chi vuole ridire troverà sempre e comunque da ridire quindi tanto vale scegliere secondo i propri pensieri!“.

Ovviamente le scelte saranno basate sul buon senso e sul decoro. Secondo me il giorno del matrimonio è un giorno talmente importante che i suoi protagonisti, gli sposi, devono decidere secondo il loro cuore.
Che si tratti di persone da invitare o da escludere o di alcuni aspetti organizzativi come la composizione dei tavoli, il giorno è importante per gli sposi e sono  essi a dover agire secondo loro gusto.

Ciascuno dia secondo quanto ha deciso nel suo cuore, non con tristezza né per forza, perché Dio ama chi dona con gioia.
Dalla seconda lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi 2 Cor 9, 6-11

Che si tratti quindi di un principe che sposa la sua amata o di una coppia di gente più o meno comune che corona il suo sogno d’amore, una cosa è certa: il protagonista indiscusso è l’amore tra due persone, lo sguardo innamorato, i sorrisi imbarazzati mentre la sposa cammina verso il suo sposo, il batticuore, i brividi d’emozione sulla pelle, la gioia di promettere amore eterno alla tua dolce metà.

royal wedding

Non tutti possono avere un matrimonio in mondovisione; per questo parlarne diventa quasi un dovere!

IL MIO SI SUL ROYAL WEDDING

Il bon-ton deve prevalere per forza su tutto? Non basta essere felici affinché la cerimonia possa essere considerata un successo?
Sicuramente i reali non sono d’accordo. Sapete che non è stato possibile scattare foto agli sposi con gli smartphone? E che i cappelli (i fascinators di cui mi sono innamorata) erano obbligatori per le signore?

Molto emozionante è stato l’omaggio a Lady Diana. Dalle Peonie e i nontiscordardime nel bouquet all’anello blu di Lady Diana che Meghan ha indossato durante la festa a seguito della celebrazione religiosa.

anello blu royal wedding

IL MIO NI SUL ROYAL WEDDING

Personalmente non condivido la scelta del cambio d’abito della sposa.
Sarà perché io ho sognato per una vita di indossarlo ma non riesco a pensare di dovermene separare durante la festa. Il mio abito è stato parte della festa!
Sia Megan sia Kate hanno riservato un cambio d’abito per i festeggiamenti. La scelta è stata fatta da entrambe per ragioni di comodità; non è stata una questione di etichetta reale.
L’abito da sposa puoi indossarlo solo un giorno della tua vita… perché limitare ulteriormente questo tempo già limitato?

Per il resto nulla da aggiungere. Ho adorato ogni singolo momento della celebrazione.

Il royal wedding di Meghan e Harry ha fatto sognare anche voi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *