Blog di nozze

Blog di nozze

In questa sezione troverete tante informazioni sull’organizzazione del nostro matrimonio e pensieri che desideriamo condividere con voi che ci accompagneranno fino al giorno del nostro sì!

La nostra favola

La nostra favola è iniziata quando ci siamo conosciuti e continuerà per ogni singolo giorno della nostra vita (ci impegniamo perché sia così per sempre!).
Nel frattempo godiamoci i preparativi e pensieri che accompagnano il tempo che ci separa dal nostro fantastico 2 settembre 2017.
Questo blog ci servirà per aggiornarvi su tutte le novità e per raccontarvi come procede l’organizzazione, quanto ci stiamo stressando e quanto siamo felici!
Speriamo che vi piaccia e che vi divertiate con e come noi… Buona lettura!


Wedding Planning – part 1

Ieri, per la prima volta da quando abbiamo deciso di sposarci, abbiamo avvertito una leggera ansia: riusciremo a preparare tutto? E se fornitori ci dicessero che sono già occupati? Non è che dimentichiamo qualcosa? Allora facciamo un ripasso… santuario prenotato, Ristorante prenotato, fotografo prenotato, Fiorista prenotata, abito da sposa scelto, macchina prenotata… riguardiamo di nuovo la lista degli invitati e ascoltiamo le voci dei musicisti che abbiamo scelto. Forse dovremmo iniziare a chiedere dei preventivi nelle agenzie di viaggi e per le partecipazioni.
In fondo non siamo poi messi così male! Abbiamo ancora sette mesi per definire tutti i dettagli. La cosa che mi piace di più nell’organizzare il nostro matrimonio è la scoperta (o la conferma?!) della nostra sintonia su tutto: da quando abbiamo iniziato i preparativi per il nostro matrimonio non abbiamo mai avuto (per il momento) una discussione! È come se la scelta di averlo accanto per tutta la vita si confermasse tutte le volte che pensiamo la stessa cosa. Molte persone intorno a noi ci dicono di vivere i preparativi al massimo perché sono momenti stupendi che uniscono l’uno all’altra sempre di più… e per il momento dobbiamo dargli ragione!

Flavia


Un’occasione per ritrovarsi

Ci piace pensare che il nostro matrimonio sia anche un’occasione per ritrovarsi.

Rivedere persone che hanno segnato un particolare momento della nostra vita dopo tanto tempo sarà un elemento che renderà ancora più speciale il giorno del nostro matrimonio.

La lontananza dalle persone care provoca non poca nostalgia. Andare avanti e chiedersi come sarebbe se fossimo tutti insieme, immaginare una domenica, una passeggiata in riva al mare, due chiacchiere di fronte ad un caffè: invece ritrovarsi a sapere che si è lontani e provare un po’ di malinconia.

La distanza non è mai una cosa bella ma in questo caso aver girato diversi punti d’Italia farà sì che il nostro matrimonio sia un vero e proprio momento di incontro: una festa che unirà amici di sempre, parenti, compagni di università, nuovi amici e noi.

To be continued..


Casa

La mia casa è ad Urbino perché li che tutto è nato. In un paesaggio così artistico e incontaminato. Nelle nostre prime esperienze e nella volontà di crescere insieme fin da subito.

La mia casa è a tra Barcellona e Londra tra le forme innovative di gaudi e la city così frenetica e così elegante. Tra il tamigi e la Senna nel fluire dei giorni che passano e nella voglia di scoprire nuovi mondi. In un giro sul London Eye e nella innovativa spiritualità della Sagrada Familia.

La mia casa è a Milano nella nostra routine sempre diversa. In una passeggiata in bici sui navigli seguendo l’odore dei fiori e la spensieratezza di un soleggiato pomeriggio di giugno.

La mia casa è Copenaghen in una favola che va oltre il tempo e oltre i luoghi che ci fanno essere quel che siamo.

La mia casa è a Parigi in una promessa che sta diventando realtà. Nell’atmosfera della scalinata di Mont matre scandita da quel violinista che sembrava li apposta per noi. Così romanticamente perfetto.

La mia casa sarà a Leuca in un pomeriggio di settembre. Li dove i due mari si incontrano per perdersi nel l’orizzonte fino all’infinito, per sempre.

La mia casa siamo noi.

Nicola


Il mio abito da sposa

La notte scorsa l’ho sognato: era appeso su un’anta di un armadio e cadeva giù morbido. Era bellissimo nella sua forma e nella sua eleganza. Non ricordo a chi lo stessi mostrando ma l’emozione in me era grandissima… chiunque passava nella stanza lo ammirava a bocca aperta.

Non ho foto del mio abito indossato perché non voglio farlo vedere a nessuno prima del giorno del nostro matrimonio. Conservo solo alcune foto rubate dal catalogo e quasi ogni sera vado a guardarlo. Io e il mio abito ci siamo scelti il 18 agosto 2016. Il 27 dicembre l’ho provato per la prima volta con le mie misure: semplicemente fantastico! Si dice che sia l’abito a scegliere la sposa… Non so descriverlo ma quando l’ho indossato per la prima volta ho sentito una morsa nello stomaco ed ho subito pensato “è lui!”. Il mio abito mi rispecchia in tutto e per tutto e non vedo l’ora di indossarlo per il giorno più importante della nostra vita!
Amore ce la metterò tutta per essere bellissima ed essere degna di te, il mio fantastico e fedele compagno di vita! ❤

Flavia


Il cibo e (è) la condivisione

Chi ci conosce bene lo sa: cucinare e mangiare sono tra le nostre attività preferite.

La nostra unione è ancora più forte grazie alla nostra passione per il cibo e la condivisione.

Amiamo sperimentare nuove ricette e nuovi abbinamenti, preparare pranzi e cene per allegre tavolate di amici, condividere la gioia di un buon piatto e di un bicchiere di vino ridendo e scherzando in compagnia.

La condivisione trova il suo perfetto equilibrio nel mondo culinario: dall’idea che ognuno di noi ha di quel piatto passando per il sapore e la gioia per il palato, dagli odori che pervadono la tavola alla visione che abbiamo quando, dopo aver assaporato, alziamo la testa e vediamo la persona seduta di fronte a noi concentrata nel godere appieno dell’esperienza che sta vivendo. Come in cucina così nella vita ci vuole equilibrio per far sì che la ricetta abbia il giusto grado di sapidità, di acidità e di dolcezza, senza mai limitarsi.

“Ciascuno dia secondo quanto ha deciso nel suo cuore, non con tristezza né per forza, perché Dio ama chi dona con gioia.”

Qualche settimana fa ci siamo immollati per voi e abbiamo degustato degli ottimi piatti del menu 2017 proposti dal ristorante che farà da romantica cornice per la nostra festa. Sceglieremo i piatti più buoni per deliziare i vostri palati, con eleganza e ricercatezza.

Mangiare è uno dei piaceri della vita e la compagnia lo rende ancora più bello. Non trovate?


C’è posta per te

Grazie a chi ha accolto il nostro invito con gioia, perché ci ha reso felici.
Grazie a chi lo ha accolto con sorpresa, perché ci ha reso soddisfatti e più convinti della nostra scelta.
Grazie a chi lo ha preso senza troppe feste, perché ci ha fatto tornare con i piedi per terra.
Ogni singolo invito che abbiamo consegnato e che stiamo continuando a consegnare è fatto veramente con il cuore.
Nei nostri sogni, il nostro matrimonio è una grande festa fatta di tutte le persone che hanno contribuito ad essere così come siamo; dall’infanzia, all’età adulta passando dall’adolescenza, ogni singolo invitato ha fatto e fa parte della nostra vita, rendendola speciale.

Tra 4 settimane a 4 mani

Tra quattro settimane, in questi istanti staremo vivendo alcuni dei momenti più belli della nostra vita insieme.

In preda all’agitazione, io sarò isterica ed emozionata; credo proprio che la dolcezza andrà via dal mio corpo per qualche ora.
Nicola invece sarà emozionato ma pacifico, con la calma (apparente) che lo contraddistingue.
Mi piace pensare che il sogno di me mentre avanzo a braccetto con il mio papà verso l’uomo che ho scelto di avere al mio fianco per tutta la vita sta diventando sempre più realtà. Piango di gioia immaginando il suono della musica che mi accompagnerà all’altare da lui, bellissimo nella sua eleganza e semplicità, il suo sguardo pieno d’amore su di me e il mio abito (lo stupirò), l’amore dei nostri familiari che si stanno dimostrando unici (non che avessimo dubbi), l’emozione dei nostri amici che sono impazienti quanto noi che arrivi il gran giorno.
So che sarà tutto fantastico perché è nostro.
Flavia

In preda agli ultimi attimi che ci separano dal nostro si, io sarò abbastanza agitato ed emozionato, non troppo però da farlo percepire a chi sarà con me in quei momenti.
Anche Flavia sarà agitata, molto, e la dolcezza svanirà per qualche ora per far posto al suo innato perfezionismo e all’attenzione ad ogni piccolo dettaglio. Ma in fondo sono le piccole cose che ci fanno rendere conto di quanto siamo felici e fortunati.
Mi piace pensare che il sogno di lei che avanza a braccetto con il suo papà verso me sta diventando sempre più realtà. Arriverà bellissima, vestita del suo sorriso migliore, e di un abito che mi farà rimanere senza parole. Con quel tocco di entusiasmo ed eleganza che riesce a dare a tutto quello che fa. Io dalla mia parte cercherò di essere alla sua altezza facendomi trovare impeccabile ed elegante sistemando per l’ultima volta il polsino della camicia. E mentre la musica accompagna dolcemente il passaggio tra i presenti, con gli occhi pieni d’amore ci scambieremo un lento sguardo, consapevoli che da lì a breve saremo uniti da un legame indissolubile.
So che sarà tutto fantastico perché è nostro.
Nicola

#nicolaeflavia
#ilnostrosi
#senzatempo


Dopo 16 giorni in luna di miele é arrivato il momento di rientrare a casa. La casa che tre mesi fa ci ha visti protagonisti di una fiaba bellissima: il nostro matrimonio.

Se ci porteremo un bellissimo ricordo di quel 2 settembre 2017, é anche grazie a voi.

Non solo, la gratitudine sconfina nel tempo (è senza tempo) perché con il vostro prezioso contributo avete reso la nostra luna di miele MERAVIGLIOSA.

Meravigliosa come New York City e le luci pazzesche di Times Square, i panorami mozzafiato del Top of the Rock e dell’Empire State Building, il profumo di Natale nell’aria di Bryant Park, un emozionante Re Leone a Broadway, una squisitissima cena gourmet, le incantevoli luci di Natale di Deyker Heights e il maestoso albero di Natale di Rockfeller Center, una romantica passeggiata in carrozza a Central Park, una visita all’imponente Statua della Libertà, un tuffo nell’infanzia sul carosello di DUMBO dopo una lunga passeggiata sul ponte di Brooklyn, un toccante tour al World Trade Center, una boccata d’aria artistica al MoMA: una città emozionante che trasforma in spettacolo e in “wooooooow” tutto ciò che offre ai propri visitatori.

Meravigliosa come il calore dei Caraibi e una gigantesca nave da crociera, una delle 10 spiagge più belle de mondo (Magen’s Bay – Isole Vergini Americane), un paradiso chiamato Mullet Bay e l’adrelina di un atterraggio aereo che sfiora la testa a Maho Beach (St. Marteen), i profumi del Marché aux lègumes di Martinique, una nuotata tra la barriera corallina e le tartarughe (Barbados), un’aragosta grigliata su un’isoletta deserta vicino Grenada, un saluto ad un favoloso 2017 e un caloroso benvenuto al 2018 da un coloratissimo poolparty portoricano, una romantica Old San Juan e le sue case colorate.

Siamo tornati ricchi di serenità, gioia di vivere e voglia di godere ogni singolo momento della nostra vita insieme. Siamo tornati felici per aver condiviso la vacanza più bella della nostra vita: la nostra indimenticabile luna di miele.

Grazie perché senza di voi non sarebbe stato possibile. Siete nel nostro cuore ❤